Summoner's Tales
Sep
23
1994
Sassari, ITStadio di Sassari
0
share

Sting canta per salvare i nostri boschi - Un concerto antincendi...

Questa sera allo stadio di Sassari un unico show insieme alla più celebre rock band sarda: i Tazenda...

La musica di Sting contro gli incendi. Il musicista inglese torna in Italia per un unico concerto, questa sera allo stadio di Sassari, in una serata organizzata per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema degli incendi che ogni anno devastano aree boschive enormi, causando gravissimi danni all'ambiente. Il concerto vedrà in scena non solo Sting e la sua formazione, ma anche la più celebre delle rock band della Sardegna, i Tazenda.

E non è un caso che il concerto si svolga proprio in Sardegna, ''Senz'altro la terra più colpita da questo fenomeno'', dicono gli organizzatori della serata, ''anche perchè, più di ogni altra regione in Europa, è mira degli speculatori. La Sardegna deve essere la prima nella lotta contro gli incendi dei boschi''. E non casuale è anche la scelta degli artisti coinvolti in questa manifestazione. Sting è in prima linea da anni nelle battaglie ambientali ed ha legato una parte importante della sua attività alla salvaguardia della foresta amazzonica, contribuendo a farla diventare un simbolo della battaglia ecologista. I Tazenda, dal canto loro, hanno scritto e inciso un brano sull'argomento, ed è proprio dalla canzone del gruppo che è stato preso il titolo della manifestazione, ''Abberimus custat fiammas e addorojamus'', squarciamo queste fiamme e urliamo.

Sting riproporrà anche a Sassari il concerto che già abbiamo visto in Italia nella passata stagione durante il suo tour mondiale. Un concerto centrato in gran parte sulle composizioni dell'ultimo album, 'Ten Summoner's Tales', sicuramente una delle sue migliori realizzazioni come solista, un disco con il quale ha vinto moltissimi premi ed è tornato in testa alle classifiche di tutto il mondo. Una buona parte del concerto, però, è dedicato agli amatissimi successi dei Police, come 'Walking On The Moon', 'Message In A Bottle', 'Roxanne', riproposti con grande energia con l'aiuto di una formazione eccellente, composta da Vinnie Colaiuta alla batteria, David Sancious alle tastiere e Dominic Miller alla chitarra.

''E' un concerto contro la rassegnazione'', dicono ancora gli organizzatori, sottolineando l'importanza della manifestazione di questa sera, ''nel quale la musica gioca un ruolo importante per sensibilizzare non solo il pubblico ma anche le istituzioni''.

Pubblichiamo in questa stessa pagina un interessante articolo di Sting dedicato alla ''musica del silenzio''.

(c) Republica (thanks to Valeria Vanella)

SET LIST

COMMENTS 0