Summer
Jul
21
2015
Barolo, ITFestival Collisioni
2
share

La magia di Sting chiude 'Collisioni' a Barolo - Oltre 100 mila spettatori in 4 giorni su colline Unesco...

L'eclettismo di Sting, uno dei pochi artisti al mondo capaci di fondere in un solo concerto rock, pop e jazz, ha concluso davanti a 10mila persone, il Festival Collisioni di Barolo. Il cantautore - polistrumentista con la passione per il basso - ha sfoderato tutto il repertorio di 40 anni di carriera, dai primi dischi con i Police fino all'ultimo album solista, 'The last ship', di due anni fa.

Per il festival 'agrirock', che quest'anno aveva come sottotitolo 'Messaggi in bottiglia', proprio dal titolo di una canzone scritta da Sting, è stato un finale con i controfiocchi, capace di portare 110mila spettatori nei 50 incontri e 70 concerti nell'area spettacoli allestita in piazza Rossa, tra i vigneti delle Langhe che festeggiano il loro primo anno da patrimonio Unesco.

Paesaggi che sicuramente piacciono allo stesso Sting, prossimo ai 64 anni anche se la sua voce è rimasta quella di un tempo, amante della campagna italiana al punto che da un paio di decenni ha aperto, insieme alla moglie, una tenuta agricola e vinicola in Toscana, che occasionalmente usa anche come studio di registrazione. Stasera l'ex Police giocava praticamente in casa, tant'è vero che si è rivolto più volte al pubblico parlando in italiano. E il pubblico, arrivato in piazza con una temperatura superiore ai 30 gradi, gli ha risposto nel migliore dei modi. Tra gli spettatori tantissimi fan storici, ma non mancavano i più giovani, quelli che hanno conosciuto da poco la musica del maestro.

In una scaletta costellata da grandi successi, Sting ha alternato i pezzi delle origini con i Police, tra cui 'Every little thing she does is magic', 'So lonely' e quelli pubblicati da solista. Come 'If I ever lose my faith in you', che ha aperto il concerto, e 'Englishman in New York'. Il tutto rivisto in una chiave tendente al funky.

Non poteva esserci conclusione migliore per una kermesse che ha portato a esibirsi sul palcoscenico di Barolo artisti italiani e star internazionali: da Vinicio Capossela a Mark Knopfler, passando per Fedez e J-Ax. Tutti applauditissimi da un pubblico entusiasta, che anche quest'anno ha apprezzato una formula che abbina alla grande musica la letteratura, coniugando cultura, territorio nel magnifico paesaggio delle Langhe piemontesi.

(c) ANSA by Davide Petrizzelli

COMMENTS 2
Francezko August 24,2015
Great concert, but...
The concert was really great, and Sting is in great form; same about the band, but I would liked to hear at least one or two songs from the last album The last ship. No way, the concert seemed taken from the "back to bass" tour. It was like a revival, with lot of songs from the Police but so few from the new production, even if I understand it was a summer concert...
Analu July 23,2015
Messaggio in bottiglia...
Sting is not really looking into MY eyes... but his music really touches my soul. Fantastic concert in Barolo! Added to my favourites' list of all time: São Paulo 1987 and 1994, Rock in Rio 2001 and Firenze 2010... Thank you, grazie, obrigada!!!

photos